Select Page

BIO

Cantante, musicista, coach e attenta osservatrice del mondo esterno e interiore. Laureata con lode in Scienze della comunicazione all’Università degli studi di Urbino, nel 2012 si trasferisce a Boston per studiare al Berklee College of Music, in seguito a una borsa di studio vinta a Umbria Jazz Festival.
Alessandra ha condiviso il palco con artisti come Mike Stern, Joey Blake (della Voicestra di Bobby McFerrin), Stefano Bollani e altri, partecipando a festival nazionali (Premio della critica al Canevel music lab, Radio Rai 1) e internazionali (Eumusicmatch).
Proprio al Berklee si avvicina alla Musicoterapia, studiando con professionisti della World Federation of Music Therapy e frequentando in seguito corsi di canto armonico, Nada Yoga (Yoga del suono) e Bioenergetica con formatori come Lorenzo Pierobon, Riccardo Misto ed Emanuele Mocarelli.

VOICEFULNESS

Alessandra è l’ideatrice del metodo di coaching Voicefulness, dove fonde yoga, mindfulness e canto, ha tenuto corsi per il Master in marketing multicanale del Politecnico di Torino (sede di Biella) e presso la Comunità di San Patrignano durante la preparazione della pièce teatrale “Francesco povero” che ha debuttato lo scorso settembre al Piccolo Teatro di Milano, in rassegna per EXPO 2015.

Scoprire la voce di Alessandra è stato un momento molto speciale per me; è una cantante con una voce unica e una maniera rara di esprimere emozioni e bellezza*.

*Nitzan Kremer, direttore artistico Tel Aviv Jazz Festival

Alessandra Bosco è esperta in Vocologia Artistica laureata presso l’Università degli studi di Bologna sotto la guida del Dott. Franco Fussi e della Dott.ssa Silvia Magnani.

RAI RADIO 1

#VOCE

La mia è stata sempre una ricerca di espressione attraverso la voce, dal punto di vista sociale e da quello strettamente musicale

Alessandra Bosco usa la sua voce come ponte tra il visibile e l’invisibile; combinando songwriting e improvvisazione vocale con strumentazioni elettroniche e acustiche, la sua musica risuona con (e al contempo amplifica) il “risveglio” globale e individuale che molti stanno vivendo in questo periodo storico. Attualmente sta concentrando le sue sperimentazioni artistiche su canti di tradizioni orientali e occidentali ed epoche varie, unendo sacro e profano nella performance “I Canti dell’Estasi”.

#INSTAGRAM

LAFORZADICAMBIARE

#IMMAGINAZIONE

Guardarsi dentro è l’invito a chi ascolta “Insight”. L’invito viene direttamente dal titolo del singolo ma è soltanto un’indicazione perché tutto il resto è lasciato all’immaginazione dell’ascoltatore.